Lavoro Estero / Esperienze all'estero / Ibiza l’isola che c’è per Daniela

Ibiza l’isola che c’è per Daniela

Ibiza-home
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

Sono molti i motivi che ci possono spingere a decidere di cambiare aria e di trasferirci all’estero. Ecco per esempio la storia di Daniela che ci racconta di come in pochi giorni ha preso la decisione di partire per Ibiza senza mai voltarsi indietro.

clicca-mi-piace

daniela

La Scheda

Nome Daniela
Anno di Nascita 1971
titolo di Studio Diploma di Laurea
Lingue conosciute Inglese, Spagnolo

Che cosa ti ha spinto a trasferirti?

La mia non è una storia coraggiosa, io non l’ho vissuta così. Semmai è una storia incosciente, di quell’incoscienza che è propria della gioventú e che una trentenne con un ottimo lavoro fisso e buone possibilità di crescita non penserebbe mai di vivere. Ma si sa, la logica la si può seguire fino a un certo punto, poi arriva l’impensabile e tutto cambia. E tutto cambió rapidamente nel luglio 2001, situazione sentimentale compresa.
Fu in quel periodo che iniziai a guardarmi allo specchio con attenzione; inizialmente per vedere se quella sensazione alla bocca che avevo si rifletteva poi nella mia immagine, e successivamente per scoprire tutto il resto. Era come se gli angoli della mia bocca fossero tirati verso il basso, in una smorfia di tristezza che non sentivo mi appartenesse. E in effetti era vero, la mia bocca era triste e sorridere era quasi doloroso. Subivo mobbing, subivo decisioni altrui, subivo la mia incapacità di sorridere.
La decisione di partire fu presa in meno di una settimana e realizzata poco dopo. Un mese o due senza vincoli, senza meta se non quella di ritrovare me stessa. Comprai un’auto, ci misi dentro la mia casa e partii in direzione dell’isola, la mia isola. Appena arrivata ricominciai a respirare. Niente televisione, niente radio, niente telefono, niente vicini. Accendevo il cellulare solo quando era mio desiderio farlo, per sentire la mia famiglia e nulla più. Per il resto restavo in silenzio ad ascoltarmi. Ah, che bello non dover parlare, non dover dire agli altri cosa fare e farli finalmente crescere, non dover rispondere a domande di circostanza. Ah, che bello il silenzio! Solo quando c’è silenzio, quello vero, la propria voce interiore inizia a parlare e la mia mi spinse verso questa nuova avventura a Ibiza.
Ibiza è la mia isola che c’è, l’isola della mia rigenerazione, l’isola che amo, che sento sottopelle e nel cuore, che respiro e che mi cura. Conobbi Ibiza all’età di 5 anni, nell’ormai lontano 1976 quando ancora pochi la conoscevano e ancora meno la vivevano. Fu amore, non a prima vista ma di quelli duraturi che non ti abbandonano mai e così decisi di lasciare il mio lavoro a Milano. Volevo trasmettere un po’ di questo amore a chi sceglieva Ibiza come meta per le proprie vacanze. Volevo far conoscere loro la mia isola nella sua luce più splendente, ed è su questo pensiero che ho fondato Ibiza Exclu, la mia agenzia di servizi turistici e immobiliari. Mi piace parlare con i miei clienti, sentire le loro storie e potergli raccontare le mie avventure sull’isola. Mi piace veder scomparire la tensione dai loro volti e incontrare invece il loro sorriso, come fu per me.[…] Poi io faccio poco, è Ibiza che fa il più.

Quale paese hai scelto per la tua nuova avventura?

  • Spagna
  • Ibiza
  • SI, in maniera Fluente
  • Da sola

Tantissimo Abbastanza poco
Ti piace
E’ sicura
E’ pulita

Vivo fuori le mura della città di Ibiza, sul mare. Mi sento di fortunata, sono fortunata (anche se devo prendere l’auto per tutto). I vicini sono discreti e questo mi piace. Vivo in un luogo libero, con gente libera, di diversa cultura e nel totale rispetto per il prossimo. Le grandi firme hanno inziato ad aprire nella capitale locali, boutique, ristoranti e club che io posso raggiungere in meno di 20 minuti. Mancano i servizi (sanità, educazione in primis) e soprattutto i collegamenti aerei diretti con l’Italia e l’Europa (che hanno tolto da due anni, da quando Ryanair ha spostato l’hub a Barcellona). Chissà mai che la nuova Alitalia…

Dove abita Daniela ad Ibiza?

Vivo in una casa indipendente con i miei bambini, mio marito, i miei due cani, un serpente e i due gattini. La casa è abbastanza grande per tutti ed è vicino alla spiaggia. Bianca, come quelle che ci sono qui.

  • Un appartamento privato intero

Ti piace il tuo alloggio?

4 stelle su 5

Affitto Mensile

Tra 1000 e 1500 euro al mese

E quale lavoro svolgi all’estero?

Le persone che mi contattano possono contare su un servizio a 360º nell’organizzazione delle loro vacanze. Dalla ricerca dell’immobile ai servizi di assistenza in loco, dall’organizzazione di eventi speciali al trasporto internazionale di autovetture di lusso, dall’individuazione delle location per film e photoshooting alla creazione di eventi aziendali. Il tutto con un tocco speciale e unico e con tanto amore per il proprio lavoro.

Il tuo stipendio mensile

Tra 1500 e 2000 Euro

Cosa ne pensi del lavoro?

Mi piace il lavoro che faccio 4 su 5
Sono contenta dello stipendio mensile 4 su 5

Informazioni sul lavoro

Sei partita dall’Italia con NESSUN lavoro e contatto
Come hai trovato lavoro Ho iniziato un’attività imprenditoriale
In che settore lavori Viaggi e Turismo