Lavorare in India

lavorare in india
Articolo interessante? Condividilo ora su Facebook!

L‘India è un paese particolarmente suggestivo, che attira molti aspiranti lavoratori da tutto il mondo.

Per poter andare alla ricerca di un lavoro in India è fondamentale avere un visto di lavoro e, per tale ragione, è necessario procurarsi uno “sponsor”: sarà dunque la stessa azienda o il singolo datore di lavoro che ha intenzione di assumervi, a completare tutte le varie pratiche burocratiche che servono per l’ottenimento del visto.

La prima cosa da fare, quindi, per chi è alla ricerca di lavoro in India è cominciare a cercare all’interno dei vari siti internet dedicati al lavoro e dare un’occhiata alle principali aziende che producono sul territorio indiano, con particolare riferimento, ovviamente, alla città in cui avete intenzione di trasferirvi.

Pere porre qualche esempio, la città di Bangalore può contare su un’elevata presenza di aziende che operano all’interno del settore ingegneristico, mentre Calcutta rappresenta il principale polo culturale del Paese, con tutti gli annessi e connessi. Mumbai è famosa per la presenza di diverse aziende che operano nel cinema, nel campo del giornalismo e dei media, così come Delhi è rinomata per quanto riguarda questi settori lavorativi.
Tutti coloro che volessero andare a lavorare in India, però, devono tenere in considerazione il fatto che la conoscenza della lingua inglese è un requisito fondamentale.

Mercato del lavoro in India

L’India ha attraversato uno stato di avanzato sviluppo economico negli ultimi dieci anni, e questo ha incrementato notevolmente il numero delle industrie esistenti. Tuttavia, il tasso di disoccupazione è molto elevato, dato che l’India ospita circa 1,2 miliardi di abitanti.

Le maggiori possibilità d’impiego sono disponibili per i seguenti settori: informatica, telecomunicazioni, media e cinema, bancario e finanziario, tessile e ingegneria. Gli stipendi spesso sono più bassi rispetto alla media europea, ma saranno compensati da un costo della vita nettamente inferiore.

Alcune delle più grandi fucine di lavoro in India sono:
  • NMDC;
  • Reliance Industries;
  • Tata Group;
  • Google India;
  • Maruti Suzuki;
  • State Bank of India.

Può essere più facile trovare un impiego in India quando si è già presenti fisicamente nel Paese. Gli Indiani tendono a condurre gli affari con persone che già conoscono bene e così quando si arriva sul posto sarà più facile integrarsi all’interno del mondo del lavoro.

Villaggi turistici: Goa e altre aree del Sud offrono numerose possibilità di lavoro stagionale come animatori sportivi qualificati, animatori turistici e molto altro ancora.

Cosa ne pensi? Scrivi la tua opinione